Mus-e Arezzo

Il Programma Mus-e arriva nella città di Arezzo dieci anni fa, nel 2008.
Ad oggi è attiva in tre classi, coinvolgendo più di 50 bambini.

Presidente
Mara Graverini

 

Vice Presidente
Giovanni Inghirami

 

Consiglieri
Paola Butali, Carlo Cigna, Emy Faralli, Orietta Malvisi Moretti, Paola Merelli, Massimiliano Musmeci

 

Tesoriere
Fabio Salvadori

Se desideri donare a questa

sede locale Mus-e puoi farlo online

Contatti

Mus-e Arezzo
c/o l’Associazione Industriali, Via Roma, 2
52100 – Arezzo (AR)

Le ultime dal blog

Dicembre 3

Mus-e Roma, 15 anni di storia!

Mus-e Roma è nato agli inizi del 2004 con un progetto pilota nelle scuole di due quartieri simbolo nel panorama della periferia romana: Laurentino 38 e Primavalle. Poi il Progetto si è strutturato maggiormente e ha iniziato un’attività più organica. Entrai a far parte del team degli artisti proprio nel 2004 insieme ad altri colleghi […]

Continua a leggere
Dicembre 3

Mus-e Roma: grazie all’arte si torna a scuola!

Essere un bambino o un insegnante, in una scuola “difficile”: cosa vuol dire? E in che modo Mus-e può fare la differenza? Lo abbiamo chiesto alla maestra Felicita Rubino, della scuola Pisacane. Quando sono arrivata alla scuola Pisacane quasi la totalità dei bambini era di origine straniera e gli italiani del quartiere erano scappati o […]

Continua a leggere
Dicembre 3

Mus-e Roma, artisti in movimento!

In questi ultimi anni abbiamo visto ed ammirato i prodotti finali dei laboratori di “Animazione/Stop motion” portati avanti dall’affiatata coppia Migliaccio – Etcheverry. Si tratta di video animati realizzati dai bambini sapientemente guidati in un percorso artistico apparentemente difficile per le classi elementari. Ma poi ci si rende conto di quanta conoscenza, consapevolezza ed informazione […]

Continua a leggere
Dicembre 1

La storia di Alessandro

Ciao, sono Alessandro, sono al secondo anno di Mus-e, ora ti racconto la mia storia, preparati!Quando Roberta e Cristina, artiste Mus-e, sono entrate nella mia classe per la prima volta, nel novembre del 2018, non ero molto contento. “Chi sono? Cosa vogliono da me?” Mi domandavo. La prima lezione, mentre i miei compagni si muovevano […]

Continua a leggere