Mus-e Arezzo

Il Programma Mus-e arriva nella città di Arezzo dieci anni fa, nel 2008.
Ad oggi è attiva in tre classi, coinvolgendo più di 50 bambini.

Presidente
Mara Graverini

 

Vice Presidente
Giovanni Inghirami

 

Consiglieri
Paola Butali, Carlo Cigna, Emy Faralli, Orietta Malvisi Moretti, Paola Merelli, Massimiliano Musmeci

 

Tesoriere
Fabio Salvadori

Se desideri donare a questa

sede locale Mus-e puoi farlo online

Contatti

Mus-e Arezzo
c/o l’Associazione Industriali, Via Roma, 2
52100 – Arezzo (AR)

Le ultime dal blog

luglio 29

Mus-e Brescia, quando i bambini sono al centro!

Maria Carini, da dodici anni coordinatrice di Mus-e Brescia, fin dal suo nascere, racconta la sua esperienza nell’Associazione, dopo averla cresciuta e curata con un chiodo fisso: attuare il meglio per i bambini.   L’idea base del progetto Mus-e, di portare l’arte nelle scuole dei piccoli (e non la storia dell’arte, come si poteva intendere […]

Continua a leggere
luglio 29

Mus-e Brescia: con i piccoli cresciamo anche noi!

Fra gli insegnanti con cui collabora Mus-e Brescia, Loretta Zigliani è insegnante alla Scuola Primaria Melzi dell’Istituto Comprensivo Nord 1 Brescia e da due anni condivide il progetto.   Conosco e apprezzo da tempo il programma MUS-E; in particolare da un paio di anni, nelle nostre classi, intervengono due artisti che hanno proposto attività di musica […]

Continua a leggere
luglio 29

Mus-e Brescia: il teatro e i bambini

Abbiamo visto i bambini affidarsi alla voce dolce e ferma di Valentina. L’abbiamo vista incantarli raccontando la vita di Menuhin accompagnata dalla fisarmonica di Davide e leggere loro dei brani dell’Odissea collegati al progetto “Cartoline da Ulisse” (i bambini avevano immaginato di essere Ulisse e di scrivere a Penelope una cartolina dai luoghi del suo viaggio). […]

Continua a leggere
luglio 1

Mus-e Milano, dalla linea al colore

Cosa succede dietro le quinte di un laboratorio Mus-e? Ecco il racconto tutto colorato di Marta Castelli, artista di Mus-e Milano! Passiamo del tempo a conoscere le linee, a come si modifichino, creino forme, evochino immagini, raccontino storie e poi ci tuffiamo nel colore. “Tuffarsi” dà proprio l’idea dell’immergersi, del sentire con il corpo. Ed […]

Continua a leggere