Mus-e Bologna: Sembriamo una voce sola!

“Che bello! Sembriamo una voce sola!” Con gli occhioni spalancati unabambina ha esclamato così alla fine di un brano cantato durante uno degli ultimi incontri.

Eh già, la bellezza e la potenza del coro sta proprio nella fusione delle voci, diverse una dall’altra ma unite e amalgamate, pronte a raccontare storie, a dare vita alle parole, a far vibrare ogni suono. Il coro Mus-e Bologna, nato quest’anno, ha visto coinvolte due seconde della scuola primaria Bombicci (IC8). E’ stato davvero interessante ed
emozionante osservare come i bambini scoprissero ogni volta le vibrazioni della propria voce carpendone il cambiamento man mano che si andava avanti col progetto; erano sempre più curiosi riguardo i testi che
svelavano loro storie di amore, amicizia, divertimento.

 

In un’epoca in cui la fa da padrona la tecnologia il coro dà la possibilità di vivere la musica dal vivo, coi compagni, facendo tante prove che costano fatica ma che alla fine regalano emozioni condivise attraverso la musica che viene plasmata ogni volta al fine di creare un suono denso, equilibrato e costruire canzoni. Si sono affrontati brani anche molto difficili, nonostante qualche bambino accusasse stanchezza alle gambe!

 

I bambini hanno imparato ad apprezzare il silenzio, l’attesa che stava nelle pause, nel momento prima di attaccare un brano e nella fine dello stesso, nonché la necessità di concentrarsi. Ma la cosa più importante che è emersa è lo stare insieme con e nella musica che unisce e ci ricorda che siamo tutti uguali, tutti vibrazione.

Marta Abatematteo, direttrice del Coro Mus-e di Bologna

 

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *